Larice

larice per pavimenti decking

Materia Prima

Il legno è materia viva e in evoluzione.
Se ben trattato restituisce calore e benessere.


LARICE

Per la costruzione di esterni esposti all'azione degli agenti atmosferici.



Categoria Calligaro: Materiale da costruzione
 
ART. LARICE - Naz. - Europeo

Richiedi campione originale.

Foto e colori dei campioni sono a titolo indicativo.


FINITURA: OPACA


CARATTERISTICHE:

    Spessore nominale SUPPORTATO

  • 15 mm
  • 20 mm
  • a richiesta
  • Multistrato
  • Betulla
  • Abete
  • controplaccato in essenza

  • Spessore nominale MASSELLO

  • 15 mm
  • 20 mm
  • 25mm
  • 30 mm
  • 35 mm
  • 45 mm
  • a richiesta

  • Peso specifico

  • Peso 600 kg/m3

  • Dimensioni

  • Travi massicce
  • 8 x 10
  • 10 x 10
  • 10 x 12
  • 15 x 15
  • 20 x 20

  • Lunghezza massima 13 m
 

Cerchi il legno per rivestimenti interni o esterni?


 

Legno di Larice: Caratteristiche e Applicazioni

In Europa, ad esempio, è diffuso il larice comune o larice europeo, mentre negli Stati Uniti e in Canada è molto presente il larice occidentale. Negli ultimi anni, poi, si sta affermando il larice giapponese, una varietà particolarmente pregiata in virtù della sua capacità di resistere a malattie, infestanti e parassiti..

Non è infrequente rintracciare dei larici in paesaggi alpini (in particolare in Austria o nella bassa Baviera), o comunque in altura (ad esempio, è particolarmente diffuso nei Pirenei e nei Carpazi). I boschi di larici sono generalmente piuttosto estesi, e nondimeno apprezzati da escursionisti e trekker, in ragione del gradevole aspetto estetico delle piante, che con il loro fogliame non troppo folto lasciano passare i raggi del sole dando vita a suggestivi giochi di luce, e delle qualità aromatiche delle foglie.

Il larice ha una longevità media di circa 800 anni, tuttavia difficilmente viene tagliato dopo il centocinquantesimo anno di vita: si tratta comunque di alberi molto prolifici, che ricrescono rapidamente, dunque non a rischio di estinzione.

 
 

Il larice europeo - Larix decidua

Il legno del larice presenta un durame dal colore variabile fra il color sabbia scura e il rossastro. La ragione principale di tale differenza di pigmentazione risiede soprattutto nell’altura: più si sale in alto, infatti, e più intensa è la colorazione del legno.

Per quanto riguarda le capacità meccaniche, invece, il larice è di norma un legno duro e compatto (le poche sedi resinose all’interno del durame non intaccano più di tanto la sua struttura), anche se è sempre buona norma sincerarsene tramite appositi controlli, giacché questo è uno dei legni la cui qualità subisce le escursioni più vistose a seconda del tipo di coltivazione e della zona geografica di provenienza.

La stagionatura è rapida ed efficace, e anche una volta essiccato il legno conserva notevoli proprietà di elasticità. Ciò malgrado, la frequente presenza di nodi può rendere la lavorazione più problematica di quanto possa apparire a un primo sguardo.

Il larice è un ottimo legno per rivestimenti per interni ed esterni, grazie alle sue notevoli proprietà isolanti. Il legno di larice tende ad assumere una tonalità grigiastra con il passare del tempo e tale escursione cromatica lo rende particolarmente apprezzato come rivestimento per esterni. Inoltre, la notevole durezza, la resistenza alle sollecitazioni e il buon coefficiente di impermeabilità ne fanno un materiale ideale per pergolati e strutture in legno portanti (ponti, elementi portanti di case o imbarcazioni).


Larice - Caratteristiche
Categoria / Famiglia / Nome Conifere / Pinaceae
Provenienza Italia - Europa centro settentrionale
Colore Mediamente bruno rossastro, alburno stretto giallognolo
Tessitura Fibratura generalmente diritta e tessitura medio-fine
Massa (dopo stagionatura) +++ Pesante (620 Kg m2)
Durabilità ++ Medio - Alta
Stabilità ++ Buona
Lavorabilità ++ Buona
Durezza - Modesta
Caratteristiche meccaniche + Assiale 510 Kg/cm2, a flessione 920 Kg/cm2
Incollaggio ++ Buono
Verniciatura ++ Buono
Legenda -- Scarso - Modesto +Discreto ++Buono +++Ottimo

Larice: La durata della sua vita raggiunge gli 800 anni.

Il legno di larice viene impiegato sia per interni che per esterni, in strutture portanti e non. Viene utilizzato per elementi costruttivi molto sollecitati, nella costruzione di imbarcazioni, ponti, parti interrate ed immerse in acqua. Per gli interni l’impiego va da finestre e porte, attraverso pavimenti e rivestimenti, fino ai mobili. Negli ultimi tempi sono molto amati i rivestimenti per esterni in larice, che, non trattati e senza protezione, divengono grigi dopo alcuni anni.


 

Legno di Larice: Caratteristiche e Applicazioni

In Europa, ad esempio, è diffuso il larice comune o larice europeo, mentre negli Stati Uniti e in Canada è molto presente il larice occidentale. Negli ultimi anni, poi, si sta affermando il larice giapponese, una varietà particolarmente pregiata in virtù della sua capacità di resistere a malattie, infestanti e parassiti..

Non è infrequente rintracciare dei larici in paesaggi alpini (in particolare in Austria o nella bassa Baviera), o comunque in altura (ad esempio, è particolarmente diffuso nei Pirenei e nei Carpazi). I boschi di larici sono generalmente piuttosto estesi, e nondimeno apprezzati da escursionisti e trekker, in ragione del gradevole aspetto estetico delle piante, che con il loro fogliame non troppo folto lasciano passare i raggi del sole dando vita a suggestivi giochi di luce, e delle qualità aromatiche delle foglie.

Il larice ha una longevità media di circa 800 anni, tuttavia difficilmente viene tagliato dopo il centocinquantesimo anno di vita: si tratta comunque di alberi molto prolifici, che ricrescono rapidamente, dunque non a rischio di estinzione.

 
 

Il larice europeo - Larix decidua

Il legno del larice presenta un durame dal colore variabile fra il color sabbia scura e il rossastro. La ragione principale di tale differenza di pigmentazione risiede soprattutto nell’altura: più si sale in alto, infatti, e più intensa è la colorazione del legno.

Per quanto riguarda le capacità meccaniche, invece, il larice è di norma un legno duro e compatto (le poche sedi resinose all’interno del durame non intaccano più di tanto la sua struttura), anche se è sempre buona norma sincerarsene tramite appositi controlli, giacché questo è uno dei legni la cui qualità subisce le escursioni più vistose a seconda del tipo di coltivazione e della zona geografica di provenienza.

La stagionatura è rapida ed efficace, e anche una volta essiccato il legno conserva notevoli proprietà di elasticità. Ciò malgrado, la frequente presenza di nodi può rendere la lavorazione più problematica di quanto possa apparire a un primo sguardo.

Il larice è un ottimo legno per rivestimenti per interni ed esterni, grazie alle sue notevoli proprietà isolanti. Il legno di larice tende ad assumere una tonalità grigiastra con il passare del tempo e tale escursione cromatica lo rende particolarmente apprezzato come rivestimento per esterni. Inoltre, la notevole durezza, la resistenza alle sollecitazioni e il buon coefficiente di impermeabilità ne fanno un materiale ideale per pergolati e strutture in legno portanti (ponti, elementi portanti di case o imbarcazioni).


Larice - Caratteristiche
Categoria / Famiglia / Nome Conifere / Pinaceae
Provenienza Italia - Europa centro settentrionale
Colore Mediamente bruno rossastro, alburno stretto giallognolo
Tessitura Fibratura generalmente diritta e tessitura medio-fine
Massa (dopo stagionatura) +++ Pesante (620 Kg m2)
Durabilità ++ Medio - Alta
Stabilità ++ Buona
Lavorabilità ++ Buona
Durezza - Modesta
Caratteristiche meccaniche + Assiale 510 Kg/cm2, a flessione 920 Kg/cm2
Incollaggio ++ Buono
Verniciatura ++ Buono
Legenda -- Scarso - Modesto +Discreto ++Buono +++Ottimo

Larice: La durata della sua vita raggiunge gli 800 anni.

Il legno di larice viene impiegato sia per interni che per esterni, in strutture portanti e non. Viene utilizzato per elementi costruttivi molto sollecitati, nella costruzione di imbarcazioni, ponti, parti interrate ed immerse in acqua. Per gli interni l’impiego va da finestre e porte, attraverso pavimenti e rivestimenti, fino ai mobili. Negli ultimi tempi sono molto amati i rivestimenti per esterni in larice, che, non trattati e senza protezione, divengono grigi dopo alcuni anni.