Faggio

tavole-faggio-pavimento

Materia Prima

Il legno è materia viva e in evoluzione.
Se ben trattato restituisce calore e benessere.


FAGGIO

Falegnameria in genere, mobili, arredamento di interni, liste da pavimento...



Categoria Calligaro: Materiale da costruzione
 
ART. FAGGIO - Naz. - Europeo

Richiedi campione originale.

Foto e colori dei campioni sono a titolo indicativo.


FINITURA: OPACA


CARATTERISTICHE:

    Spessore nominale SUPPORTATO

  • 15 mm
  • 20 mm
  • a richiesta
  • Multistrato
  • Betulla
  • Abete
  • controplaccato in essenza

  • Spessore nominale MASSELLO

  • 17 mm
  • 22 mm
  • 32 mm
  • 42 mm
  • a richiesta

  • Peso specifico

  • Peso 700 kg/m3
  • a richiesta Travi lamellari


    Dimensioni

  • Travi massicce
  • 10 x 10
  • 15 x 15
  • 20 x 20
  • Lunghezza massima 13 m
 

Per costruire un mobile ad hoc, il legno di faggio può risultare la scelta migliore!


 

Legno di Faggio: Caratteristiche e Applicazioni

Pesante e robusto

Il legno di faggio è uno dei legni più resistenti. Non è molto impermeabile e per questo viene utilizzato per gli interni (pavimenti, mobili, pareti). Il bagno di foglie di faggio è un buon rimedio contro l'insonnia. Il faggio trasmette tolleranza, potenza creativa e vitale, ordine, chiarezza, calcolabilità e visione d'insieme. Il legno di faggio si accompagna molto bene anche ad altri tipi di legno, trasmette energia positiva e, per queste sue virtù, è l'ideale per arredare luoghi in cui si svolgono attività lavorative

il legno di faggio che si utilizza per questa produzione viene evaporato in speciali forni per renderlo morbido ed elastico. Nel forno il faggio oltre ad essere evaporato viene essiccato per ridurre la percentuale di umidità tra il 12 e il 15 %.
Durante la lavorazione delle stecche la percentuale di umidità si riduce ulteriormente, ottenendo un prodotto dimensionalmente stabile.

La porosità del legno di faggio permette alle resine impregnanti dei motori e trasformatori di penetrare nel legno cementandolo. Le stecche in faggio evaporato, se opportunamente impregnate, si classificano nella classe termica di materiale d’impregnamento. Le stecche in faggio evaporato per le loro caratteristiche dielettriche e meccaniche sono adatte nell’isolamento di motori elettrici come chiusura della cava, nell’isolamento di trasformatori ed in tutti quegli usi in cui servono spessori o sostegni.

 
 

Il legno di faggio viene impiegato ampiamente nella costruzione di mobili ed arredi interni:

è diffuso in tutte le foreste europee e in Francia, tanto che la sua foglia è stata scelta come simbolo dei XVI Giochi Olimpici Invernali di Albertville.

  • sedie (soprattutto in legno piegato),
  • impiallacciature e compensati (anche compensati piegati
  • scale e parquet (a listelli e a mosaico)
  • giocattoli
  • gli utensili da cucina
  • spazzole e parti di attrezzi
  • imballaggi come le cassette per la frutta
  • produzione di cellulosa (dalla quale si ottengono successivamente fibre tessili)
  • produzione di pannelli in materiale legnoso
  • legna da ardere, nonché per la produzione di carbone di legna

Pregi e difetti del legno di faggio:

Esso presenta delle peculiari caratteristiche meccaniche, strutturali ed estetiche che ne esaltano i pregi ed i difetti. È un legno dal colorito chiaro, tendente al biondo, estremamente delicato. È un legno spesso e pesante, che conserva nel tempo caratteristiche di solidità e resistenza. È un materiale duttile alla lavorazione, abbondante in natura, economico e durevole, ma particolarmente sensibile all’attacco di moltissimi animali come parassiti e tarli del legno.

Dal punto di vista meccanico, è un legno piuttosto duro, particolarmente resistente ad operazioni di trazione, flessione, compressione, torsione. È un legno duro, resistente alle sollecitazioni esterne, per questo durevole. È però da considerarsi un legno molto sensibile all’umidità: esso, se tenuto in ambienti umidi per un lungo periodo di tempo, tende a deformarsi, e a subire delle visibili alterazioni strutturali. Esteticamente, il legno di faggio, si presenta come un legno chiaro, che varia dal bionda rame al bruno rossastro.

Le sue venature sono significative, e messe in evidenza in modo diverso a seconda delle sfumature di colore, che variano anche in relazione alla luce. Il legno di faggio, presenta una spiccata porosità, una grana regolare, che non è visibile ad occhio nudo che lo rende più leggero, in particolare in fase di lavorazione. Le caratteristiche di questo legno, sono la sua resistenza, la sua compattezza, la sua durevolezza, la sua bellezza e versatilità, che si incontrano con la sua notevole distribuzione, e la sua leggerezza, qualità che rendono il faggio, altamente quotato per la realizzazione di diversi elementi di design.

Di contro, il legno di faggio presenta anche caratteristiche negative, quali la forte sensibilità all’umidità, la tendenza a distorcersi, l’estetica poco spiccata, poco impattante, rispetto ad altre tipologie di legno similari. È un legno che presenta proprietà meccaniche positive: è incline al taglio, infatti è morbido e malleabile nelle fasi di assemblaggio e ricostruzione; si piega a operazioni di segatura, piegatura, piallatura, e finitura.

È un legno resistente, per cui non tende a piegarsi in modo naturale, ma si curva se sottoposto ad operazioni di vaporizzazione. È un legno che come la maggior parte, si presta bene sia all’assemblaggio che ad operazioni che ne alterano la struttura estetica, come la verniciatura, la tinteggiatura. Il legno di faggio è molto versatile, utile per costruire attrezzi, cassettiere, mobili, oggetti in legno, infissi, strumenti musicali. Il faggio è un legno utilizzato per il riscaldamento, per cui le parti non utilizzate per la finitura e la costruzione, vengono destinate a questo settore.


Faggio - Caratteristiche
Categoria / Famiglia / Nome Genere della famiglia delle Fagaceae.
Provenienza Italia/Francia
Colore Bianco-giallastro
Tessitura Fine e uniforme
Massa (dopo stagionatura) - Leggero 730 kg/ m³
Durabilità -- Scarsa
Stabilità ++ Discreta
Lavorabilità ++ Buona
Durezza + Discreta
Caratteristiche meccaniche - Assiale 110 kg/cm², a flessione 580 kg/cm²
Incollaggio +++ Ottimo
Verniciatura ++ Buono
Legenda -- Scarso - Modesto +Discreto ++Buono +++Ottimo

Altri impieghi

Versatile e funzionale

Il faggio viene coltivato in boschi cedui per la produzione di legna da ardere (ottimo combustibile), tuttavia negli ultimi anni si è avuta una conversione da ceduo a fustaia per soddisfare l'interesse commerciale. Nelle coltivazioni a fustaia si effettuano tagli ogni 90-100 anni, dai quali si ricavano 400-500 metri cubi di legname a taglio.

Come legname viene impiegato nella costruzione di mobili, giocattoli, utensili da cucina ed è adatto alla tornitura. Grazie alla sua compattezza viene inoltre apprezzato nella costruzione di sedie, mazzuoli, pavimenti e ripiani di banchi da lavoro.

Tra le varietà ornamentali più note ricordiamo il Fagus sylvatica var. purpurea Ait. con foglie rosso-vinoso, e il Fagus silvatica var. pendula dal portamento maestoso, dai lunghi rami ricadenti, con foglie dai riflessi iridescenti, rosso-brillante o macchiettati di bianco e marginate di rosso.


 

Legno di Castagno: Caratteristiche e Applicazioni

Leggero e resistente

Il castagno è prevalentemente usato sotto forma di legno massiccio in varie tipologie di segati. Il materiale legnoso si distingue per un ottimo rapporto tra resistenza meccanica e densità, che lo rende particolarmente idoneo agli impieghi strutturali. Inoltre presenta altre proprietà favorevoli in quanto è di agevole lavorazione, facilmente incollabile e chiodabile, ha attitudine ai principali metodi e prodotti di finitura e un buon comportamento nei con- fronti delle variazioni di umidità e temperatura.

La forma non sempre regolare del fusto, la presenza di anomalie e il ridotto diametro medio del legname dei boschi cedui determinano rese di lavorazione inferiori a quelle del materiale di provenienza estera (ove abbondano fustaie “da legno”) che incidono sui costi del prodotto finale. Inoltre le relazioni tra diametro e lunghezza comportano una scarsa disponibilità di assortimenti da carpenteria di origine italiana idonei alla copertura di grandi luci.

Di conseguenza, nell’approvvigionamento di un manufatto in legno di castagno nazionale, a partire dalle politiche di acquisto della Pubblica Amministrazione (Green Public Procurement), sarebbe opportuno tener conto non solo del suo prezzo ma delle ricadute positive anche in termini socio-ambientali che la coltivazione della specie può attivare lungo tutta la filiera.

 
 

Paleria: Da sempre a servizio dell’uomo

Ancora oggi la paleria rappresenta un importante sbocco commerciale del legno di castagno, per l’uso in vigneti e frutteti, per tutori in arboricoltura e vivaismo, per recinzioni e linee aeree.

  • Tutori e recinzioni: diametro 2-15 cm, lunghezza 1-2 m
  • Paleria da vigneto: diametro 8-15 cm, lunghezza 2-4 m
  • Paleria da frutteto: diametro 10-18 cm, lunghezza 2-5,5 m
  • Per linee aeree (elettriche e telefoniche): diametro 15-30 cm in punta, lunghezza tra 8-18 m

Pregi e difetti del legno di faggio:

Esso presenta delle peculiari caratteristiche meccaniche, strutturali ed estetiche che ne esaltano i pregi ed i difetti. È un legno dal colorito chiaro, tendente al biondo, estremamente delicato. È un legno spesso e pesante, che conserva nel tempo caratteristiche di solidità e resistenza. È un materiale duttile alla lavorazione, abbondante in natura, economico e durevole, ma particolarmente sensibile all’attacco di moltissimi animali come parassiti e tarli del legno.

Dal punto di vista meccanico, è un legno piuttosto duro, particolarmente resistente ad operazioni di trazione, flessione, compressione, torsione. È un legno duro, resistente alle sollecitazioni esterne, per questo durevole. È però da considerarsi un legno molto sensibile all’umidità: esso, se tenuto in ambienti umidi per un lungo periodo di tempo, tende a deformarsi, e a subire delle visibili alterazioni strutturali. Esteticamente, il legno di faggio, si presenta come un legno chiaro, che varia dal bionda rame al bruno rossastro.

Le sue venature sono significative, e messe in evidenza in modo diverso a seconda delle sfumature di colore, che variano anche in relazione alla luce. Il legno di faggio, presenta una spiccata porosità, una grana regolare, che non è visibile ad occhio nudo che lo rende più leggero, in particolare in fase di lavorazione. Le caratteristiche di questo legno, sono la sua resistenza, la sua compattezza, la sua durevolezza, la sua bellezza e versatilità, che si incontrano con la sua notevole distribuzione, e la sua leggerezza, qualità che rendono il faggio, altamente quotato per la realizzazione di diversi elementi di design.

Di contro, il legno di faggio presenta anche caratteristiche negative, quali la forte sensibilità all’umidità, la tendenza a distorcersi, l’estetica poco spiccata, poco impattante, rispetto ad altre tipologie di legno similari. È un legno che presenta proprietà meccaniche positive: è incline al taglio, infatti è morbido e malleabile nelle fasi di assemblaggio e ricostruzione; si piega a operazioni di segatura, piegatura, piallatura, e finitura.

È un legno resistente, per cui non tende a piegarsi in modo naturale, ma si curva se sottoposto ad operazioni di vaporizzazione. È un legno che come la maggior parte, si presta bene sia all’assemblaggio che ad operazioni che ne alterano la struttura estetica, come la verniciatura, la tinteggiatura. Il legno di faggio è molto versatile, utile per costruire attrezzi, cassettiere, mobili, oggetti in legno, infissi, strumenti musicali. Il faggio è un legno utilizzato per il riscaldamento, per cui le parti non utilizzate per la finitura e la costruzione, vengono destinate a questo settore.


Faggio - Caratteristiche
Categoria / Famiglia / Nome Genere della famiglia delle Fagaceae.
Provenienza Italia/Francia
Colore Bianco-giallastro
Tessitura Fine e uniforme
Massa (dopo stagionatura) - Leggero 730 kg/ m³
Durabilità -- Scarsa
Stabilità ++ Discreta
Lavorabilità ++ Buona
Durezza + Discreta
Caratteristiche meccaniche - Assiale 110 kg/cm², a flessione 580 kg/cm²
Incollaggio +++ Ottimo
Verniciatura ++ Buono
Legenda -- Scarso - Modesto +Discreto ++Buono +++Ottimo

Altri impieghi

Versatile e funzionale

Il faggio viene coltivato in boschi cedui per la produzione di legna da ardere (ottimo combustibile), tuttavia negli ultimi anni si è avuta una conversione da ceduo a fustaia per soddisfare l'interesse commerciale. Nelle coltivazioni a fustaia si effettuano tagli ogni 90-100 anni, dai quali si ricavano 400-500 metri cubi di legname a taglio.

Come legname viene impiegato nella costruzione di mobili, giocattoli, utensili da cucina ed è adatto alla tornitura. Grazie alla sua compattezza viene inoltre apprezzato nella costruzione di sedie, mazzuoli, pavimenti e ripiani di banchi da lavoro.

Tra le varietà ornamentali più note ricordiamo il Fagus sylvatica var. purpurea Ait. con foglie rosso-vinoso, e il Fagus silvatica var. pendula dal portamento maestoso, dai lunghi rami ricadenti, con foglie dai riflessi iridescenti, rosso-brillante o macchiettati di bianco e marginate di rosso.